19551954

Un gruppo di appassionati della montagna e dei suoi canti affida al maestro Giovanni Reginato l'incarico di dar vita ad un coro cui viene dato il nome di Coro Alpino Abbiatense.

1955

Inizia l'attività concertistica con qualche prima timida esibizione. Arriva ad Abbiategrasso una squadra televisiva della RAI per una trasmissione sperimentale: il coro, appena nato, ne costituisce l'attrazione.

19561956

Il Coro Alpino Abbiatense riceve un deciso impulso dalla sezione abbiatense del CAI che reperisce nuovi coristi. Si tiene la prima assemblea da cui scaturisce un consiglio direttivo che imposta l'attività di reclutamento e concertistica.

1957

Con un concerto organizzato dalla sezione abbiatense del CAI, che ottiene un lusinghiero successo di pubblico, e con altri concerti a Vigevano, Parabiago, Paderno, il coro inizia il suo cammino tra i complessi corali che in questi anni vanno sorgendo nelle maggiori città italiane.

19591958

Si cura in modo particolare la scelta del repertorio che si arricchisce di alcuni tra i più significativi canti del repertorio classico della SAT: sono gli anni in cui il coro trentino "fa scuola" quindi si va sul sicuro.

1959

Proseguono nella sede della "Cantoria" in via Misericordia ad Abbiategrasso le lezioni di canto e si reclutano nuove voci che vanno così a completare l'organico; gli abbiatensi seguono con interesse l'attività del complesso corale e la stampa locale ne sottolinea i momenti salienti.

1960_11960

Si assiste ad un vivace ricambio di coristi nell'organico, cosa per altro comune a tutti i complessi amatoriali, ed arriva anche un nuovo direttore: è Pietro Ciceri, musicista, organista ed appassionato di canto corale. Il coro trova ospitalità per le prove in una sala del Castello Visconteo di Abbiategrasso.1960_2

1961

Verso la fine dell'anno, dopo alcuni importanti concerti confortati dal plauso del pubblico che conferma il suo gradimento al corso intrapreso dal Tre Cime, il coro rimane privo del suo direttore: Piero Ciceri, per ragioni di lavoro, deve lasciare temporaneamente la nostra città.

1962

Senza direttore ci si attiva per non disperdere l'organico: si ricorre a soluzioni interne e si riesce ad allestire qualche esibizione estemporanea nei dintorni di Abbiategrasso. In attesa di tempi migliori lo zoccolo duro del coro continua a ritrovarsi per impostare il lavoro di ripresa.

1963

Ritorna stabilmente ad Abbiategrasso il direttore Piero Ciceri: con il suo entusiasmo si ripropone prontamente l'organico ed il coro trova ospitalità nella sede della Filarmonica. Si decide di dare nuovo impulso all'attività e di cambiare nome al coro: nasce il CORO TRE CIME.

Affiliato

Affiliato USCI MilanoUSCI
Unione Società Corali Italiane
Delegazione Milano

Cerca

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy